L’Italia vista dalla Stazione Spaziale Internazionale

Annunci

The basic ones

Sempre in tema su quali font scegliere ecco l’indicazione di Massimo Vignelli tratta dal suo Canone.

Nella nuova era del computer la proliferazione di font e la manipolazione dei caratteri rappresenta un nuovo livello di inquinamento visivo che minaccia la nostra cultura. Di tutte le migliaia di caratteri esistenti, quelle di cui ne abbiamo veramente bisogno sono solo alcune famiglie fondamentali, tutto il resto è da buttare.

I font di base di Massimo Vignelli: Garamond, Bodoni, Century Expanded, Futura, Times Roman, Helvetica

I font di base di Massimo Vignelli: Garamond, Bodoni, Century Expanded, Futura, Times Roman, Helvetica